fbpx

Export Italia cresce 8% a maggio per un complessivo 4% nei primi 5 mesi del 2019

Export del nostro Made in Italy si conferma motore di traino della nostra economia. Rappresentando circa un terzo del Pil del paese, ogni 1% di crescita dell’export si traduce in 0.3% crescita Pil Italia. In linea con la nostra strategia “Protezione Paesi Chiave e Promozione Paesi Emergenti”, grande spinta da paesi extra-EU, dove abbiamo concentrato le nostre missioni istituzionali. Grande performance del nostro export negli Stati Uniti, da dove siamo appena rientrati.

Figura 1: Tasso di crescita dell’export italiano per paesi (mag 2019 vs. mag 2018)

Maggio 2019 vs Maggio 2018

  • A maggio 2019 la crescita dell’export su base annua è stata pari a +8% mentre le importazioni sono cresciute del +3.4%. L’export ha avuto un’ottima performance sia nei paesi UE che extra UE (con unica eccezione della Turchia).
  • In particolare, tra i paesi EU, nel mese di maggio rispetto allo stesso mese del 2018, l’export è cresciuto in doppia cifra nei Paesi Bassi (19.8%) e in Belgio (17.3%).
  • Mentre tra i paesi extra UE i mercati di destinazione più dinamici sono stati Giappone (+22.8%), Svizzera (+21.4%) e Stati Uniti (+16%)

Gennaio-Maggio 2019 vs Gennaio-Maggio 2018

  • Guardando ai primi 5 mesi del 2019, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si registra una crescita sia delle esportazioni (+4.0%) che delle importazioni (+2.9%). L’ottima performance dell’export è stata trainata dall’andamento delle vendite nei paesi extra UE.
  • Tra i paesi UE le migliori performance delle esportazioni italiane sono state registrate in Belgio (+7.5%), nei Paesi Bassi (+4.9%) e in Austria (+4.6%).
  • Tra i mercati extra UE nei primi 5 mesi dell’anno le vendite italiane sono cresciute maggiormente in Svizzera (18.6%), Giappone (+15.1%) e Stati Uniti (+8.5%) e India (+7.9%).
  • Giappone, Stati Uniti e India sono stati oggetto di ben 6 nostre missioni, due per ciascun paese, secondo la nuova strategia di Core + Satellite che mira a consolidare il nostro export nei paesi tradizionali (EU e USA) e a cogliere le opportunità nei paesi extra-EU, Asia in particolare, dove i valori sono ancora bassi ma tassi di crescita elevati.
  • Nei primi 5 mesi del 2019 (rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) i settori più dinamici sui mercati esteri sono stati: gli articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+26.5%), il comparto degli articoli di abbigliamento (+8.4%) e i prodotti alimentari, bevande e tabacco (+8.3%).

Figura 2: Tasso di crescita dell’export italiano per paesi (gen- mag 2019 vs. gen- mag 2018)

Figura 3: Tasso di crescita dell’export italiano per settori (gen-mag 2019/ gen-mag 2018)

Follow and like us:
0
, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WordPress spam blocked by CleanTalk.
Facebook
LinkedIn
YouTube