fbpx

In questo post e video, tutta la mia strategia per promuovere export

Come tutti ben sapete, l’export rappresenta 1/3 del Pil dell’economia italiana: quando il saldo dell’export italiano cresce del 3%, questo rappresenta 1 punto percentuale di contributo (nominale) su tutto il Pil del Paese. Stiamo lavorando ovviamente anche sulle altre componenti del Pil, investimenti e consumi, per far sì che questo 1% si possa consolidare anche a livello aggregato. La nostra attenzione si sofferma in particolare sulle Pmi che rappresentano il tessuto fondamentale del nostro export.

Export Italia cresce 8% a maggio per un complessivo 4% nei primi 5 mesi del 2019

Export del nostro Made in Italy si conferma motore di traino della nostra economia. Rappresentando circa un terzo del Pil del paese, ogni 1% di crescita dell’export si traduce in 0.3% crescita Pil Italia. In linea con la nostra strategia “Protezione Paesi Chiave e Promozione Paesi Emergenti”, grande spinta da paesi extra-EU, dove abbiamo concentrato le nostre missioni istituzionali. Grande performance del nostro export negli Stati Uniti, da dove siamo appena rientrati.

Export complessivo mondo: l’Italia chiude in positivo il 2018 (+3,3%, 6,149 mld di euro), ma comanda la Francia

• L’Asia Orientale è l’area geopolitica dove l’import di vino è cresciuto di più a valore nell’ultimo decennio: +227% (6,45 mld di euro nel 2018)
• L’Ue rimane il mercato più importante (13,3 mld di euro) ma in 10 anni cresce solo del 20%. Poi l’area del Nord America, a +65% e 6,95 mld di euro, tallonata dall’Asia

Facebook
LinkedIn
YouTube