fbpx
Home Mondo Modello Economico

Modello Economico

Il modello economico cinese spiegato dal Professor Geraci

Vi invito a compilare questo breve sondaggio (30 secondi). Date il vostro punteggio alla Cina e all'Italia su ciascuno di questi 12 temi. Vediamo dove noi siamo piu' forti e dove invece dobbiamo migliorare
A Davos presidente Xi Jinping aveva fatto un discorso molto chiaro, ha detto che ogni paese ha il proprio sistema economico e politico. Siamo ben contenti di questa posizione della Cina che verrà appunto riaffermata tra una settimana durante Le Due Sessioni? Oppure dobbiamo preoccuparci?
La Cina sta rialzando o sta semplicemente riprendendosi il ruolo nell'economia mondiale che ha sempre avuto? Come può l'Occidente comprendere e affrontare questa realtà? Con Biden ci sarà meno attenzione alle bilance commerciali, quindi un bene per UE e Italia che godono di un surplus con gli USA. Tuttavia....
Le recessioni sono i meccanismi di auto-selezioni del capitalismo: i deboli diventano piu' piccoli, ed i forti si espandono. La crisi del Covid ha però anche cambiato le dinamiche tra industrie..ci sarà tanto da fare
Il Recovery Plan presentato il 12 gennaio contiene misure, anche utili ed interessanti, ma è focalizzato su micro-problemi e micro-soluzioni. È un piano di salvataggio, ma non di rilancio del paese. Manca di coraggio, visione dell’Italia che sarà nel 2030 e di leadership. Il nostro è un paese del G7 e deve essere e agire da leader. Non c’è più tempo
Oggi il mio intervento al China Outlook 2020 Conference della Camera di Commercio Europa a Shanghai. Abbiamo parlato di outlook economico della Cina, guerra dazi e prospettiva per aziende. I miei sei bullets:
Come tutti ben sapete, l'export rappresenta 1/3 del Pil dell’economia italiana: quando il saldo dell'export italiano cresce del 3%, questo rappresenta 1 punto percentuale di contributo (nominale) su tutto il Pil del Paese. Stiamo lavorando ovviamente anche sulle altre componenti del Pil, investimenti e consumi, per far sì che questo 1% si possa consolidare anche a livello aggregato. La nostra attenzione si sofferma in particolare sulle Pmi che rappresentano il tessuto fondamentale del nostro export.
Export del nostro Made in Italy si conferma motore di traino della nostra economia. Rappresentando circa un terzo del Pil del paese, ogni 1% di crescita dell’export si traduce in 0.3% crescita Pil Italia. In linea con la nostra strategia “Protezione Paesi Chiave e Promozione Paesi Emergenti”, grande spinta da paesi extra-EU, dove abbiamo concentrato le nostre missioni istituzionali. Grande performance del nostro export negli Stati Uniti, da dove siamo appena rientrati.

FOLLOW ME

14,521FansLike
8,602FollowersFollow