Relazioni Cina-UE

Analisi sui rapporti tra Cina ed Unione Europea.

Estratto del mio intervento a Omnibus, La7, di domenica 1° dicembre. Abbiamo discusso di Cina, MoU, come l’Europa può essere più forte o meno nei confronti della Cina.
Mio intervento al Convegno per l’85º anniversario dell’ISPI a Milano: 1) quali sono gli effetti redistributivi del libero scambio; 2) perché ho insistito tanto sull’MoU sulla Cina; 3) tra Krugman e Ricardo, quale teoria domina.
La nave, costruita da Fincantieri nello stabilimento di Monfalcone, offrirà il meglio dell’Italia alla clientela cinese, rafforzando la leadership di Costa in Cina. Fa parte di un piano di espansione che prevede 7 nuove navi in arrivo per il Gruppo Costa entro il 2023, con un investimento di oltre 6 miliardi di euro.
Münchau del Financial Times, analizza il torpore in cui si e' assopita l'Euro negli ultimi anni, e solo ora sta cominciando a comprendere la sfida che la Cina pone. Sembra di ascoltare me, ma si predica sempre nel deserto quando non ci sono orecchie aperte.
Intervista per RadioRadicale, assieme a Valeria Manieri, Francesco Radicioni e Eugenio Buzzetti. Quale il futuro della "guerra" dei dazi tra Cina-USA? e per l'EU cosa si prospetta? Perché la Cina fra pochi anni ci raggiungerà? Su cosa deve sapere puntare l'Italia? Ecco alcune risposte... 
L'articolo del Corriere della Sera, di Danilo Taino, ripete i temi da me già trattati in passato: l'Unione Europea comincia a svegliarsi dal torpore e comprende che la Cina ha un modello di sviluppo economico con cui la UE non può competere.
28 su 27 ambasciatori della UE criticano l'iniziativa della “Nuova Via delle Seta” (yi dai yi lu 一带一路) perché ritengono che sia un progetto mirato ad aprire nuovi mercati, in modo che la Cina possa ridurre la propria sovrapproduzione.
Parte Transaqua, il progetto pilota della possibile cooperazione win-win tra Italia e Cina in Africa, all'interno della Belt and Road Iniative. Un esempio da studiare per i nostri policy makers e aziende su come, da un lato, fare business e, dall'altro, aiutare lo svilullo e la stabilizzazione economica dell'Africa

I PIÙ LETTI