Editoriali

Premio Nobel in Economia a Richard Thaler,dell’Università di Chicago, culla della razionalità. Thaler, però, sostiene che nelle analisi economiche bisogna tener conto di fattori umani e psicologici che portano a delle scelte non più cosi razionali come si pensa. Non solo, quindi, modelli deterministici, ma anche e soprattutto probabilistici.
La Cina continua a produrre innovazioni tecnologiche anche nei settori, storicamente, di dominio dell’occidente. Oggi si parla di Li-Wi, una nuova tecnologia che potrebbe sostituirsi al Wi-Fi.
Il nostro ministro delle infrastrutture e trasporti, Delrio, sta iniziando uno sciopero della fame per sensibilzzare gli italiani al tema dello Ius Soli. Quali sono però le priorità per il ministro dei trasporti? Lo Ius Soli oppure la preparazione di un territorio che garantisca un'accoglienza organizzata, che si in grado di garantire sicurezza e servizi a noi tutti e agli immigrati che accogliamo?
Il Financial Times oggi riporta un articolo sull’uso sempre più frequente di piattaforme digitali per la lettura di libri di testo che, pian piano, si sostituiscono ai libri di carta. La motivazione è sempre legata alla protezione dell’ambiente, limitare lo spreco di carta.
'Italia ha avuto un ruolo particolare nella stesura del codice cinese o, come spesso, vanno in giro per il mondo ad apprendere da tutti per poi adattare i vari modelli alla loro situazione particolare? Per evitare delle frettolose conclusioni e chiarire i fatti, oggi ho chiesto parere all'amico ed anch'egli membro del Sinedrio degli Accademici Italiani in Cina, il Prof Ivan Cardillo.
Il modello di sviluppo cinese è completamente opposto a quello europeo: la Cina investe inizialmente in infrastrutture (al contrario dell’Europa, che ne è carente) e successivamente accoglie il flusso migratorio che dalle zone rurali si sposta nelle città. Parliamo di 20 milioni di individui all’anno che si spostano e che arrivano in città e che non saranno abbandonati a loro stessi, non solo grazie al sistema infrastrutturale di trasporto costruito preventivamente, ma anche grazie agli edifici dove questi potranno vivere e lavorare.
Reciprocità cercasi disperatamente: ma la reciprocità tra Europa e Cina invocata da Juncker “non c’è e mai potrà esserci”: lo ha detto a Bruxelles nel giugno scorso lo stesso premier Li Keqianq chiarendo che l’Europa non può chiedere condizioni di reciprocità a un Paese in via di sviluppo come la Cina.
Huawei supera Apple come produttore di smartphone, il tutto è in linea con il piano di espansione internazionale del settore manifatturiero cinese ad alta qualità, un processo iniziato già una quindicina di anni. Questo di oggi è soltanto uno, non l'ultimo, dei tanti esempi di successo della Cina che avanza nei prodotti ad alto valore aggiunto.

I PIÙ LETTI

Soldati cinesi in Russia, economia Cina-USA ed elezioni in Italia

 La strategia dell'Unione Europea verso la Russia sta avendo l’effetto, previsto, di: Allungare la guerra, invece che favorire la pace in Ucraina Cementare, invece che indebolire,...