fbpx

L’irriconciliabile divergenza tra PD e 5S su un terzo del Pil. Attenzione.

Nei programmi 5S+PD manca un riferimento alle politiche sul commercio estero e sugli investimenti, temi a me cari. Credo che il motivo di tale omissione sia la completa divergenza di vedute tra 5S e PD, cosa gravissima tanto più che l’export rappresenta un terzo del Pil del paese ed è l’unica componente del Pil che cresce. Credo che la mancanza di chiarezza su questo tema sia deleteria per il futuro della nostra economia: la protezione e la promozione del nostro Made in Italy non può essere affidata ad un accordo tattico tra due partiti politici con filosofie fondamentalmente diverse e richiede invece una strategia chiara, che protegga il nostro know-how, le nostre imprese e la classe media dalla concorrenza di altri paesi e non che si accasci passivamente alle teorie del liberismo sfrenato, teorie da cui prendono le distanze gli stessi premi Nobel che un tempo ne erano i più grandi proponenti. Allineata è stata invece la posizione di Lega e 5S, come confermata dalle azioni da noi, e da me prese, in questi mesi.